Autostima

L’autostima, o la stima di se, è il rapporto che hai con te stesso. Può variare nel tempo e a seconda dell’ambito di riferimento (lavoro, denaro, famiglia, vita di coppia etc…). Il giudizio che dai a te stesso si basa sulla conoscenza che hai di te; quindi è necessario conoscersi a fondo per stimarci e fidarci di noi. Rafforzare la stima di sé migliora la vita in tutti gli aspetti: ti sentirai più forte, più capace a prendere decisioni migliori e ad avere il controllo delle situazioni. Non sarai più influenzabile e attaccabile dagli altri.

Diventa il padrone di te stesso e del tuo futuro

 

Trasforma le tue credenze

Le credenze (convinzioni), sono pensieri su noi stessi, gli altri e l’ambiente. La mente le valuta come vere e inopinabili; attraverso di loro osserviamo e poi filtriamo il mondo. Comportamenti, decisioni, giudizi e azioni si basano su specifiche credenze. Alcune convinzioni però non ti rendono felice come per esempio: “non ci riuscirò mai”! Questo tipo di convinzioni sono auto-sabotanti e ti fanno vivere male. Convinciti invece che hai il diritto di essere felice!

Gestione dello stress da lavoro

Molte persone soffrono da stress da lavoro. Lo stress è una scelta consapevole nel senso che nasce come risposta all’interpretazione di fatti, persone e situazioni. Dopo che hai individuato quali sono i “fattori stressanti” per te, puoi scegliere consapevolmente come reagire e mettere in atto strategie di riduzione dello stress. Collaborando con me, troverai delle soluzioni adatte al tuo tipo di situazione lavorativa.

Relazioni

Le relazioni con gli altri influenzano molto il benessere personale. Alcune ricerche dimostrano che la qualità delle relazioni sia fondamentale per vivere bene: avere relazioni sane dona felicità sul lavoro, in famiglia, nelle amicizie. Che cosa nasconde una relazione sofferente? Non siamo compresi dagli altri; giudichiamo e attribuiamo colpe talvolta senza tenere conto dei bisogni altrui e delle proprie responsabilità. Occorre diventare consapevoli delle dinamiche relazionali che caratterizzano dei rapporti di disagio e agire di conseguenza per trasformarle. 

Paura del giudizio degli altri

Accade talvolta che ci priviamo della nostra libertà di dire, fare, scegliere, decidere per paura di essere giudicati dagli altri, siano essi i nostri fidanzati, colleghi o capi nell’ambito lavorativo. Tale forma di paura ci blocca e ne consegue che non siamo noi stessi fino in fondo, autentici. Il giudizio altrui non dovrebbe essere temuto ma anzi cercato e trasformato in amicizia. Se non si supera questo tipo di paura ci precludiamo delle possibilità di essere felici.

Lavoro

Hai problemi sul lavoro?
Hai difficoltà nel relazionarti con i colleghi o con i capi?
Provi insoddisfazione al lavoro?
Qual’è il lavoro adatto a te?
Non trovi lavoro?
Le situazioni conflittuali e di disagio interiore sul lavoro meritano attenzione poiché il lavoro occupa una grossa fetta delle nostra vita. Le ripercussioni poi nella sfera privata e familiare diventano tangibili con il tempo.
Lo scopo del servizio è divenire consapevoli di sé stessi, delle personali ambizioni, potenzialità e talenti e di quali siano le dinamiche relazionali di conflitto. Collaboreremo per individuare le modalità di intervento più appropriate per risolvere specifiche situazioni lavorative che disturbano il tuo benessere.

Mancanza di tempo

Come fare quando non trovi il tempo di dedicarti a te stesso, a ciò che ami fare, ad un progetto?
Le persone spesso dichiarano: “Non ho mai tempo!”. Ne consegue che vivono insoddisfatte o nella procrastinazione.
Non si rendono conto che questa importante risorsa non viene sfruttata al meglio o la sprecano in attività inutili.
In quali attività senti di perdere tempo? Imparare ad osservare la propria gestione del tempo e a diventarne consapevoli per trasformarla in alleata della nostra felicità, a nostro favore.
(Ogni attimo perso non tornerà mai più).

Pensare in positivo

Pensare in termini positivi ha notevole importanza ed è di grande aiuto. Emmet Fox (1886-1951) incoraggiava le persone a risolvere i loro problemi con la pratica del pensiero positivo.
Se pensi in negativo, la mente cerca conferme nella realtà a quello che pensi: ti focalizzi così su aspetti negativi che attirano e creano una realtà negativa perché credi che i tuoi pensieri siano veri. Partire invece da pensieri positivi ti permette di affrontare i problemi al contrario: “sono sicura che la soluzione arriverà presto”. Che tipo di pensieri fai? Lo scopo del servizio è di imparare a pensare in positivo e di abituarti a farlo. Si può cambiare e migliorare l’atteggiamento mentale.

Amare sé stessi

“per piacere bisogna innanzitutto piacersi”,
“per amare, bisogna innanzitutto amare sé stessi”.
Sono alcuni modi di dichiarare l’importanza di prendersi cura di sé stessi e di volersi bene. Se viviamo in contrapposizione a quello che ci fa stare bene con noi stessi, cosa succede? qual’è allora per te il senso della vita? non parlo di egoismo ma del sano sentimento del cuore che è l’amore. Lo scopo del servizio è di imparare ad amare te stesso: scoprire il tuo essere unico ed i modi per celebrarlo ogni giorno, con piccoli gesti o attività che sono importanti per te e attraverso le quali puoi esprimere amore per te.

Trasformare le abitudini dannose

Le abitudini sono dei comportamenti che producono malessere. Alcuni esempi: fumare, interrompere una persona mentre sta parlando, procrastinare, dimenticare, giudicare negativamente gli altri, preoccuparsi, lamentarsi di continuo etc…
Si tratta di quelle attività nel fare e nel pensare che in qualche modo danneggiano e non sono produttive per noi stessi e le persone vicine. Le abitudini si possono correggere con impegno, motivazione, volontà e la giusta leva psicologica. Collaboreremo insieme per interrompere tutto ciò che non tolleri più e che desideri estromettere dal tuo stile di vita.

Elaborazione di emozioni negative

Ci sono emozioni come la rabbia, la frustrazione, l’ansia, l’invidia che proviamo in modo inaspettato e ci chiediamo: perché mi sento così?
più cercate di scrollarvele di dosso e più aumentano di intensità. Le emozioni hanno una funzione; hanno un messaggio. Che cosa ti sta dicendo l’invidia riguardo a te stesso? Provare invidia con malignità può essere indice di insicurezza in sé stessi per esempio.
Che cosa si nasconde dietro all’ansia? Le emozioni parlano di noi. Collaboreremo insieme per conoscerle più a fondo; con la consapevolezza, troverai il modo per andarci d’accordo, fartele amiche in un certo senso e capire come gestirle al meglio.